Infermiere denuncia, colpito al lavoro

Al pronto soccorso da familiare che chiede informazioni

Un infermiere del pronto soccorso dell'ospedale di Perugia ha denunciato alla polizia di essere stato colpito con una manata sul collo da un familiare di un paziente che voleva notizie su un parente. Dopo essersi fatto medicare, si è rivolto agli agenti del posto fisso.
    Episodio subito stigmatizzato dal direttore della struttura di urgenza-emergenza dottor Paolo Groff, che ha portato la sua solidarietà all'infermiere aggredito, sottolineando come il suo comportamento "sia stato esemplare".
    L'episodio - si apprende dall'ospedale - è avvenuto nel locale dove il personale infermieristico raccoglie le prime informazioni sanitarie assegnando la priorità nell'assistenza, il cosiddetto triage. Secondo quanto ricostruito, l'infermiere stava raccogliendo alcune informazioni da un paziente quando è stato sollecitato da un uomo a interrompere l'attività per fornirgli la notizie sul parente.
    "Non ci sono dubbi sulle capacità professionali e relazionali dell'infermiere" sottolinea Groff.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere