In malattia ma all'estero, denunciato

Polizia sequestra passaporto con timbri Paese dove recato

Risultava assente dal lavoro per malattia, ma un medico di un'azienda sanitaria pubblica del tifernate si era recato all'estero: per questo è stato denunciato a piede libero per truffa ai danni dello Stato dal commissariato di polizia di Città di Castello.
    Gli accertamenti sono stati avviati in seguito a una segnalazione. Gli agenti hanno quindi avviato una prima indagine per trovare riscontri in merito all'effettiva uscita dal territorio nazionale da parte del medico, di 55 anni. La procura della Repubblica di Perugia ha quindi disposto una perquisizione nel corso della quale è stato sequestrato il passaporto del professionista. Sul documento - riferiscono gli investigatori - sono risultati riportati i timbri di uscita e di ingresso italiani e quelli del Paese straniero dove si era recato (tra le ipotesi ci sarebbe quella che lo abbia fatto per turismo). Oltre ad altri documenti che - ritiene la polizia - ne comprovavano l'effettivo periodo di assenza.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere