Marini, solo a me chiesta responsabilità

"Altri presidenti, uomini e Pd, indagati ma nessuna richiesta"

"Sono l'unica presidente di Regione donna del Pd. Altri presidenti del mio partito sono indagati, ma solo a me viene chiesto un gesto di responsabilità": è lo sfogo, con l'ANSA, della presidente umbra dimissionaria, Catiuscia Marini. "Fermo restando che nessuno mi ha chiesto di dimettermi e che la scelta è avvenuta in totale autonomia - spiega Marini - faccio fatica a comprendere perché il segretario a me che sono donna chiede di essere responsabile, mentre non lo fa con i presidenti uomini".
    L'ex presidente non nasconde la sua "amarezza".
    Spiega comunque che l'idea di rassegnare le dimissioni l'aveva già maturata nella giornata di lunedì. "Chi guida le istituzioni - sottolinea - non può avere nessuna ombra e questo è un principio a cui ho sempre fatto fede. E poi dovevo sottrarmi alla gogna mediatica alla quale sono stata sottoposta, come se il fulcro di tutto fossi io e all'uso strumentale da parte della politica. Uso strumentale - conclude Marini - che considero grave".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere