Sasu salva cane finito su parete roccia

Intervento nella notte ad altezza 20 metri dopo allarme padrona

Sono intervenute due squadre del Soccorso alpino e speleologico dell'Umbria per portare in salvo, nella notte, un cane meticcio di media taglia, di nome Oliver, scivolato lungo un sentiero rimanendo bloccato all'interno di un anfratto, su una parete rocciosa ad un'altezza di 20 metri nei pressi di Ferentillo.
    L'incidente è avvenuto mentre l'animale stava passeggiando con la padrona che sentendolo guaire ma non sapendo come intervenire ha chiamato il Sasu.
    Due squadre, una partita da Terni e l'altra da Spoleto, si sono recate sul posto arrampicandosi sulla parete rocciosa buia ed impervia. Una volta individuato e raggiunto, Oliver - spiega il Soccorso alpino - è stato prima tranquillizzato poi assicurato con la speciale imbracatura in utilizzo alle unità cinofile. I soccorritori lo hanno così recuperato calandolo verso valle mediante apposite tecniche alpinistiche. Il cane è stato quindi riconsegnato alla sua padrona. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere