Serie B resta a 19, no ricorso Ternana

Lo ha deciso il Collegio di garanzia sport presso il Coni

Il campionato di Serie B resta a 19 squadre. Lo ha stabilito il Collegio di garanzia dello sport presso il Coni, che dichiarato inammissibili i ricorsi presentati, tra i quali quello della Ternana. La decisione è stata presa a maggioranza, con il dissenso del presidente del collegio, Franco Frattini. "Io optavo per un campionato a 22 squadre con l'accoglimento dei ricorsi - ha precisato -, il collegio ha ritenuto invece di confermare il torneo a 19 con una pronuncia di inammissibilità in cui si dice che sostanzialmente quei ricorsi dovevano essere proposti davanti alla giustizia endofederale, quindi inammissibile per avere sbagliato il giudice a cui andare". Secondo Frattini, i club che ambiscono al ripescaggio (Ternana, Pro Vercelli, Siena, Catania, Novara e Entella) "potranno - ha anticipato - se lo vorranno, ripartire davanti al Tribunale federale della Figc e proporre le stesse contestazioni".
   

"A questo punto mi riesce difficile capire il calcio. Da quello che ho letto è stato il modo per non decidere": a dirlo è il presidente della Ternana Stefano Ranucci dopo la decisione del Collegio di garanzia dello sport presso il Coni di confermare la serie B a 19 squadre. "Credo - ha aggiunto - che sia un modo per allontanare gli sportivi del calcio". "Sono comunque contento - ha sottolineato ancora Ranucci - perché dopo avere letto le dichiarazioni di qualche collega presidente di serie B ora sarà più rilassato". Ranucci ha annunciato l'intenzione di valutare eventuali "azioni risarcitorie". "Ora iniziamo a giocare - ha concluso - perché abbiamo disgustato abbastanza la parte più sana del calcio italiano, cioè i tifosi".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere