Lega, no protocollo Norme di genere

Invito ad amministratori, non firmate perché illegale"

"Un protocollo applicativo illegittimo, che viola gravemente la legge e il diritto dei genitori ad educare i propri figli": è la denuncia della Lega Umbria dopo l'approvazione da parte della Giunta regionale della norma relativa alle 'Norme contro le discriminazioni e le violenze determinate dall'orientamento sessuale e dall'identità di genere'.
    In una conferenza stampa a Palazzo Cesaroni, gli esponenti del Carroccio hanno parlato di "risorse pubbliche che vanno a finanziare le lobby gay" e di un atto "che fa riemergere cose che la Lega aveva combattuto" in fase di stesura della legge regionale 3/2017.
    L'invito lanciato agli amministratori locali dove è presente la Lega è quindi di "non firmare un protocollo illegale", con l'idea invece di istituire una 'Giornata della famiglia tradizionale'.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere