Bassetti, da migranti scelta imprudente

"Ma sono persone libere" dice dopo allontanamento profughi

E' stata una "scelta imprudente ma sono persone libere": così il cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Cei, commenta il caso dei migranti della Diciotti che si sono resi irreperibili. "Con loro abbiamo fatto tutto quello che facciamo con i nostri poveri, non ho nulla da rimpiangere. Ma dopo l'arrivo i tempi per l'accoglienza vera vanno accelerati", afferma in una intervista ad 'Avvenire'.
    "So con quanto amore e premura erano stati accolti dalla Caritas, e ora - confessa l'arcivescovo di Perugia - temo per la loro sorte: ci sono tante espressioni di malavita nella nostra società, pronte a sedurli come specchietti per le allodole. E anche questo mi fa paura. Ma rispetto la loro scelta anche se la ritengo in parte assurda. Liberi di partire liberi di restare: sono scelte opposte che difficilmente si possono conciliare".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere