Ad assisi museo Memoria e Cappella Bartali

In occasione della Settimana della Spogliazione, fino al 20/5

L'apertura del nuovo "Museo della Memoria, Assisi 1943-1944", nei luoghi dove monsignor Giuseppe Placido Nicolini nascondeva gli ebrei e i loro oggetti, e della Cappellina "Gino Bartali", proprio in occasione del passaggio del Giro d'Italia, ha arricchito ad Assisi la terza giornata della Settimana della Spogliazione dal titolo "#nulladiproprio. La spogliazione, vera libertà", in programma fino a domenica 20 maggio, nel Santuario della Spoliazione.
    L'apertura del Museo ha visto, tra gli altri, anche l'intervento di Mauro Vegni, direttore del Giro d'Italia, del sindaco di Assisi Stefania Proietti e del vescovo di Assisi Domenico Sorrentino.
    "Apriamo un luogo che non vuole essere solo un omaggio alla storia - ha affermato Sorrentino - ma vorremmo che diventasse una postazione di pace perché racconta di una luce nel buio.
    Luce che è un'apertura di cuore che qui ad Assisi si fece accoglienza e salvezza per 300 ebrei".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere