Progetto OrtoInsieme per inclusione sociale

A Centro Speranza Fratta Todina per giovani e adulti

Curare l'orto per coltivare il futuro: è l'obiettivo del nuovo servizio attivato dal Centro Speranza di Fratta Todina per promuovere l'inclusione sociale di giovani e adulti con disabilità intellettive o del comportamento.
    Il progetto "OrtoInsieme" è stato presentato nel corso di un incontro al quale hanno partecipato l'assessore regionale alla Salute, Coesione Sociale e Welfare, Luca Barberini, la direttrice del Distretto Media Valle del Tevere della Usl Umbria 1, Maria Donata Giaimo, il sindaco di Marsciano Alfio Todini per la Zona Sociale 4, il dirigente della Philip Morris Italia che ha contribuito con una donazione all'avvio dell'attività di orto terapia, Cesare Trippella.
    Si tratta di un'attività innovativa di orto-terapia - è stato spiegato - che va ad ampliare l'offerta dei laboratori protetti già a disposizione dalla struttura, come cucina, ceramica, estetica, parruccheria, serra e orto, grazie alla collaborazione con la Usl Umbria 1 e varie realtà del territorio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere