Galline e polli 'entrano' in monastero Norcia

Priore, le uova ci aiuteranno a integrare la nostra dieta

Dopo Tertulliano, la storica tartaruga, presto nel nuovo monastero benedettino di Norcia entreranno anche polli e galline ruspanti. A dare notizia è il priore padre Benedetto Nivakoff e lo fa attraverso il blog di nursia.org.
    Il priore spiega comunque che "siccome non mangiamo carne, eccetto a Natale e a Pasqua, le uova fresche ci aiuteranno a integrare la dieta di pesce, fagioli e pasta".
    Padre Benedetto ha anche annunciato che, insieme a padre Martino, di avere fatto visita alle suore benedettine di Maria, a Gower, nel Missouri e invita a sostenere le religiose attraverso l'acquisto del loro cd o attraverso donazioni. Il priore ha ricorda anche che con la primavera è arrivata la nuova birra Nursia blod che su può essere acquistata presso il container posizionate ai piedi di San Benedetto in Monte.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere