Cotarella, nostro vino ha potenzialità

"Si possono fare ancora passi in avanti importanti"

(ANSA) - PERUGIA, 17 APR - "Il vino italiano sta bene, ma potrebbe stare meglio. Ha enormi potenzialità, ma si possono fare ancora passi in avanti importanti e in tal senso noi enologi dobbiamo lavorare molto": a dirlo, dai padiglioni del Vinitaly di Verona, è Riccardo Cotarella, presidente di Assoenologi.
    "Stiamo acquisendo sempre maggiore visibilità sui mercati internazionali, ma anche in questo caso - aggiunge Cotarella - si potrebbe fare molto di più. Il problema è che non riusciamo a fare rete e massa critica perché andiamo quasi in ordine sparso". I padiglioni del Vinitaly affollati da addetti ai lavori e da tanti appassionati "sono la dimostrazione - dice il presidente di Assoenologi - della grande voglia di vino che c'è nel nostro Paese, perché il vino - conclude - non è soltanto il prodotto più importante del nostro agroalimentare, ma è l'emblema delle nostre regioni, dei nostri borghi e delle nostre terre e la gente è naturale che si appassioni a tutto questo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere