Presidente Ceu, da Umbria appello Siria

"Ogni uomo è mio fratello" dice monsignor Boccardo all'ANSA

Dall'Umbria "terra di San Benedetto e di San Francesco" parta il messaggio "ogni uomo è mio fratello". E' l'appello sulla crisi in Siria di monsignor Renato Boccardo, presidente della Conferenza episcopale umbra e vescovo di Spoleto-Norcia. Parole arrivate in occasione di una visita alla sede umbra dell'ANSA.
    "San Benedetto con la sua intuizione di umanesimo cristiano e San Francesco con il suo messaggio di pace e fratellanza - ha detto monsignor Boccardo - non hanno perduto per nulla attualità e i loro contributi sono più necessari che mai. Dall'Umbria può quindi partire il messaggio che ogni uomo ha una dignità intoccabile indipendentemente dalla razza, dal colore della pelle e della religione. Ma anche che la pace non è assenza di guerra quanto piuttosto darsi la mano e rispettare le differenze. Un messaggio particolarmente necessario per quei territori così martoriati, come la Siria ma non c'è solo quel Paese ma tanti altri focolai di violenza che si moltiplicano in tutto il mondo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere