Sarà estesa 'gabbia' per Basilica Norcia

Soprintendente, messa sicurezza tenuto ma rischio di nuovo alto

Gli interventi di messa in sicurezza dei beni culturali immobili della Valnerina umbra danneggiati dal terremoto del 2016 "hanno tenuto", ma la forte scossa con epicentro a Muccia ha fatto di nuovo alzare il rischio rendendo "subito necessari" nuovi lavori. Lo ha detto all'ANSA la Soprintendente Marica Mercalli che ha compiuto un sopralluogo nell'area.
    Sarà rapidamente completata la struttura in tubi innocenti montata sulla controfacciata della basilica di San Benedetto, a Norcia, quasi totalmente distrutta dal sisma del 2016. La struttura metallica, una 'gabbia', arriva ora fino quasi a metà di quella che era la parete interna della chiesa. "Sarà ora completata fino a terra - ha detto Mercalli - e zavorrata. La facciata della basilica sarà a quel punto completamente sorretta dalla 'gabbia' visto che la parte esterna è già completata. A formare una sorta di sandwich a protezione di ciò che rimane della facciata della chiesa, alla quale l'ultima scossa non ha provocato nuovi danni".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere