Vescovi, eletti costruiscano bene comune

Ceu chiede attenzione "alle fasce sociali più deboli"

Confida "nel senso di responsabilità degli eletti per la ricerca e la costruzione del bene comune" la Conferenza episcopale dell'Umbria si è riunita ad Assisi. Dedicando una riflessione anche alla situazione del dopo voto.
    I vescovi hanno sollecitato "particolare attenzione alle fasce sociali più deboli". Hanno quindi salutato i parlamentari umbri ed augurato loro "un buon lavoro a servizio del Paese e della regione".
    E' stato ricordato - riferisce la Ceu, della quale è presidente mons. Renato Boccardo, arcivescovo di Spoleto-Norcia - che l'Assemblea si inserisce "in un tempo non felice per l'Umbria", caratterizzato da "varie difficoltà". Tra i dati sottolineati quello relativo ai centri di ascolto delle Caritas dove "non si era mai registrato un numero di giovani così alto a chiedere aiuto ed assistenza". "Anche la Chiesa umbra - sottolinea la Ceu - è chiamata a prendere coscienza di questa difficile situazione e, per quanto di sua competenza, collaborare a trovare soluzioni".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere