Sindaco Norcia, riannodato filo con vita

Ora partenza importante della ricostruzione, dice Alemanno

(ANSA) - PERUGIA, 30 DIC - "Il 2017 è stato l'anno più difficile della mia vita, ma anche un anno in cui la nostra comunità ha riannodato il filo con la vita dopo aver rischiato di disgregarsi. Il 2018 dovrà essere, invece, il momento della partenza importante della ricostruzione post terremoto". Il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, traccia un bilancio con l'ANSA a distanza di 16 mesi dalla prima scossa del 24 agosto 2016. "Non c'è dubbio - dice - che la scommessa della ripartenza è stata ampiamente vinta, ma al tempo stesso resto convinto che se la Protezione civile avesse avuto degli strumenti normativi più snelli, in modo da operare con maggiori poteri, avremmo potuto fare molto di più e meglio di quello che abbiamo fatto.
    Ad esempio - sottolinea - le casette Sae le avremmo già tutte completate anche se siamo a un ottimo punto". Ma il rammarico più grande per Alemanno si chiama Castelluccio: "Quando la gente, i commercianti, i ristoratori e gli albergatori di questo borgo unico al mondo chiedono certezze hanno ragione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere