Custodia per accusato rapine Corciano

Carabinieri notificano provvedimento cautelare a tunisino

Un quarantottenne tunisino è stato raggiunto da un provvedimento di custodia cautelare in carcere nelle indagini dei carabinieri su tre rapine avvenute nella zona di Corciano.
    Uno era avvenuto in una farmacia dove un uomo, con il volto parzialmente coperto e armato di pistola, aveva minacciato la dipendente costringendola ad aprire il registratore di cassa.
    Dopo essersi impossessato del denaro. Una seconda rapina era stata invece compiuta in un esercizio commerciale da un uomo con un passamontagna ed armato della stessa pistola.
    Infine l'uomo è ritenuto il presunto responsabile di un tentativo di furto commesso in danno di un'attività commerciale, non andato a buon fine a seguito dell'entrata in funzione del sistema d'allarme di cui era dotato l'esercizio.
    Il quarantottenne era già recluso da qualche giorno nel carcere di Capanne, per un altro reato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere