Creo "spazio dove si fabbrica speranza"

Lettera figlia paziente a direzione generale Azienda ospedaliera

Il Creo, Centro di ricerca oncologica ed ematologico che si trova a Perugia, è uno spazio dove "si fabbrica la speranza" di tanti malati e dei loro familiari. A sottolinearlo è la giornalista Angela Rotini che in una lettera alla direzione generale dell'Azienda ospedaliera parla della sua esperienza di figlia. "Mio padre sta lottando come tanti altri la sua battaglia" ha ricordato.
    Il testo della lettera è stato diffuso dall'ufficio stampa dell'ospedale.
    "Lì - ha scritto Rotini riferendosi al Creo - ogni giorno ricercatori, tecnici e biologi, lavorano con passione nei laboratori per consentire alla ricerca di vincere la battaglia contro la malattia e al malato di guardare con più ottimismo al suo futuro". "Ho deciso di scrivere questa lettera - ha spiegato ancora -, anche se il percorso terapeutico di mio padre è ancora lungo, per rendere omaggio a quanti si prendono cura della nostra salute e ogni giorno alimentano la speranza di un ritorno a casa, di una guarigione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere