Protesta degli agricoltori a Norcia

Manifestazione a bordo dei trattori: aprire strada Castelluccio

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 19 MAR - "Castelluccio non muore, ancora siamo vivi e siamo più forti di prima" urla uno degli agricoltori che, a Norcia, hanno dato vita al "carosello" di protesta, a bordo dei propri trattori, per chiedere che venga riaperta al più presto la strada per raggiungere il borgo distrutto dal terremoto.
    Alla manifestazione hanno preso parte una quarantina di mezzi agricoli che hanno sfilato intorno alla città di San Benedetto.
    "Il nostro mondo è a Castelluccio e se ce lo tolgono ci fa male al cuore, ci devono riaprire le strade e darci la possibilità di tornare a casa", dice Diego Testa, 20 anni appena compiuti. Le sue sono un po' le parole di tutti gli abitanti di Castelluccio che stamani di sono dati appuntamento a Norcia.
    "Dobbiamo tornare perché dobbiamo seminare la lenticchia e salvare la nostra produzione, oltre che la fioritura", rincara Ida Lanzi, mentre è intenta ad attaccare a un trattore un manifesto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere