Dal Louvre a Perugia, torna Sassoferrato

Riuniti capolavori del maestro che guardò a Perugino e Raffaello

ANSA) - ROMA, 12 MAR - Dopo più di due secoli torna a Perugia 'L'Immacolata Concezione', capolavoro di Giovan Battista Salvi detto il Sassoferrato trasferito dai commissari imperiali di Napoleone al Louvre. L'occasione è una grande mostra dedicata al pittore marchigiano e allestita dal 7 aprile all'1 ottobre negli spazi del complesso benedettino di San Pietro, che proporrà un suggestivo confronto con l'opera di Perugino e Raffaello, cui il Salvi molto si ispirò mentre elaborava una sua cifra originale.
    Intitolata 'Sassoferrato dal Louvre a San Pietro: la collezione riunita', l'importante rassegna, che permette di riscoprire il talento del maestro seicentesco, è frutto della collaborazione tra il Louvre, la Galleria Nazionale dell'Umbria, la Galleria Nazionale delle Marche e con altre istituzioni, prima fra tutte la Fondazione per l'Istruzione Agraria.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.