In Umbria preghiera corale, basta scosse

Bassetti scrive a 600 parrocchie, serenità per provati da natura

In tutte le messe celebrate domenica prossima in Umbria ci sarà una "preghiera corale" per invocare "il cessare dei terremoti e un tempo di serenità per tanti fratelli e sorelle provati dalle forze della natura". Lo scrive il presidente della Conferenza episcopale umbra e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, cardinale Gualtiero Bassetti, in un messaggio alle 600 parrocchie della regione.
    I vescovi della regione hanno infatti disposto che il 29 gennaio in ogni chiesa ci sia una preghiera per le popolazioni colpite dal sisma, che chieda al Signore anche di donare "unità e concordia alle famiglie e ai paesi, renda solleciti e determinanti quanti sono responsabili della ricostruzione".
    "Il protrarsi del sisma che tormenta da mesi la nostra regione - scrive il cardinale Bassetti -, specialmente la Valnerina, sollecita la nostra solidarietà e richiede la nostra preghiera".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere