Unibz: progetto studenti design per Casanova-Ortles

(ANSA) - BOLZANO, 13 GIU - Offenes atelier è un progetto di design sociale sviluppato da 15 studenti della Facoltà di Design e Arti in collaborazione con la cooperativa sociale "Vispa Teresa", attiva da anni nel quartiere Casanova-Ortles di Bolzano. L'obiettivo del progetto era stimolare la rete sociale di quest'area urbana per rinforzarne l'identità e la coesione sociale. "Abbiamo usato il design della comunicazione per attivare relazioni e sviluppare la comunità cittadina", spiega il prof. Giorgio Camuffo. La presentazione dei risultati si terrà il 16 giugno, durante la festa "Offenes Casanova". L'iniziativa, curata dal prof. Giorgio Camuffo e dai ricercatori Valeria Burgio e Gianluca Camillini, si è articolata in diverse tappe. Il 17 aprile scorso, il progetto è stato lanciato attraverso una parata di bandiere cui hanno partecipato molti abitanti del quartiere. "Sono state realizzate delle bandiere multilingue che ponevano domande provocatorie per spronare i cittadini a riflettere su alcuni temi cruciali per il quartiere", spiega Camuffo. Per realizzare queste bandiere, la grafica progettata al computer è stata poi riprodotta a mano sulla stoffa e successivamente dipinta insieme ai ragazzi del quartiere. La parata è stata parte integrante del programma Festival delle Resistenze, a supporto del progetto "Aspettando Venere", il cui scopo è portare la Venere degli Stracci di Michelangelo Pistoletto nei luoghi di confine, per farne uno strumento di sensibilizzazione sui temi del confine e della marginalità. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Videonews Alto Adige-Südtirol

Vai alla rubrica: Pianeta Camere