Beni culturali: domenica Giornata Europea del Patrimonio

(ANSA) - BOLZANO, 12 OTT - Presentata dall'assessore provinciale Florian Mussner la "Giornata Europea del Patrimonio" che si svolgerà domenica 16 ottobre. La Giornata Europea del Patrimonio, che si celebra domenica 16 ottobre è un'iniziativa culturale del Consiglio d'Europa con il sostegno dell'Unione Europea. L'iniziativa, lanciata dalla Francia nel 1984, è intesa a promuovere l'interesse della popolazione per i beni culturali e per la loro conservazione.
    L'Alto Adige ha partecipato per la prima volta alla manifestazione nel 2005. Quest'anno, pertanto, si tratta dell'undicesima edizione che si incentrerà sul tema "Conservare i beni culturali: un impegno comune". Il programma dettagliato della giornata è stato illustrato questa mattina a Palazzo Rottenbuch, sede della Ripartizione beni culturali dall'assessore provinciale competente Florian Mussner assieme alla direttrice di Ripartizione, Christine Roilo, alle direttrici degli Uffici Beni architettonici ed artistici, Waltraud Kofler Engl, e Beni archeologici, Catrin Marzoli.
    Nel corso del suo intervento l'assessore Mussner ha sottolineato che "Nel motto della Giornata 'Conservare i beni culturali:un impegno comune', viene riassunto in modo conciso un fatto importante,che la conservazione e la valorizzazione dei beni culturali non possono essere intese come onere esclusivo della mano pubblica e dei proprietari, ma come missione dell'intera società, da condividere da tutti noi. La Giornata offre un'occasione unica per accedere a edifici tutelati e a raccolte museali speciali, accompagnati da guide esperte".
    Analoghi concetti sono stati sottolineati sia da Christine Roilo, che dalle direttrici Waltraud Kofler Engl e Catrin Marzoli, le quali hanno illustrato nel dettaglio il programma della Giornata articolato, in particolare, nella visita a cinque veri e propri gioielli storici presenti in Alto Adige, rispettivamente il Palazzo Vescovile, il maso Thalhofer ed ik "Südtiroler Kinderdorf" di Bressanone, il maso Peza nella frazione S. Giacomo di Ortisei e le Strade romane presenti in Alto Adige. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere