Giorno memoria: a Trento pietra d'inciampo per Michelatti

Antifascista morto nel campo di concentramento di Mauthausen

(ANSA) - TRENTO, 27 GEN - Anche la città di Trento avrà una 'pietra di inciampo', per ricordare la storia di Albino Michelatti, antifascista morto nel campo di concentramento di Mauthausen il 24 aprile 1945.
    Lo ha detto il sindaco di Trento, Alessandro Andreatta, in occasione della celebrazione ufficiale per la Giornata della memoria, tenutasi a palazzo Geremia.
    L'opera, la prima della città di Trento, vera collocata in via San Martino, dove Michelatti nacque nel 1880.
    "Abbiamo imparato che l'intolleranza e l'odio non si nutre di ragionamenti. Dopo Auschwitz pensavamo di aver superato questo odio irrazionale, che invece sembra comparire di nuovo come arma di distrazione e calamita elettorale".
    Arruolato a forza dai nazisti, Michelatti fu mandato nel 1944 a costruire le fortificazioni della linea gotica. Fornì agli Alleati, attraverso la Resistenza, parte dei piani di costruzione delle fortificazioni. Scoperto, venne deportato a Mauthausen.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie