Boccia, per il Trentino si può pensare a debito controllato

'Da subito tavoli tecnici fra commissioni e ministeri'

(ANSA) - TRENTO, 18 GEN - "Dobbiamo aprire una nuova stagione nei rapporti con la Provincia autonoma di Trento. I patti del passato erano afferenti al passato, ora dobbiamo pensare al futuro ed individuare nuove misure, anche a partire dall'utilizzo virtuoso e controllato del debito per stimolare investimenti e creare occupazione".
    Lo ha detto il ministro per gli affari regionali e le autonomia, Vincenzo Boccia, al termine di un incontro con il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti.
    "Ho chiesto alla commissione dei 6 e alla commissione dei 12 di riunirsi subito ed avviare tavoli con i tecnici dei ministeri, a partire dal Mef", ha aggiunto Boccia.
    "E probabile il bonus Renzi diventi una detrazione, ma aspettiamo il decreto legislativo. Vorrei che le commissioni paritetiche inizinassero a lavorare prima dell'uscita del decreto, per valutare gli effetti di alcune fiscalizzazioni e definire l'impatto eventuale sul bilancio", ha aggiunto Boccia.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie