Muretti a secco, al via progetto di recupero

Convenzione Fem-Tsm-Accademia Montagna e Patrimonio del Trentino

(ANSA) - TRENTO, 16 SET - Al via in Trentino un progetto per il recupero e la valorizzazione dei muretti a secco, patrimonio Unesco, a cominciare da quelli della Fondazione Edmund Mach (Fem), attraverso corsi di formazione.
    Ciò grazie ad una convenzione firmata oggi dal presidente Fem, Andrea Segrè, dal presidente di Trentino School of Management - Tsm, Sabina Zullo e dal presidente di Patrimonio del Trentino, Mario Agostini.
    In base al progetto, i terreni della Fem diventeranno delle vere e proprie aule didattiche, con i suoi 143 ettari di coltivazioni e tre chilometri di muretti a secco che necessitano di manutenzione. Ente formatore sarà la Tsm, in particolare la Scuola trentina della pietra a secco della Accademia della Montagna, comodataria la Fem che si impegnerà a svolgere i lavori di manutenzione sui terreni in gestione e comodante-proprietario Patrimonio del Trentino, proprietaria dei fondi che si accollerà i costi relativi alla manutenzione dei muri a secco.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol