Truffa del vino a ristoratori scoperta da carabinieri Ledro

Denunciato un giovane

(ANSA) - TRENTO, 22 MAG - Denunciato dai carabinieri di Ledro un giovane accusato di alcune truffe ai danni di ristoratori. Il presunto responsabile è stato bloccato all'uscita di un ristorante del centro del paese dove aveva tentato di mettere a segno la cosiddetta "truffa del vino".
    Questo tipo di truffa si svolge così: una donna chiama il ristorante e si presenta come dottoressa o professoressa che vuol prenotare un tavolo per il giorno successivo per otto persone per il compleanno del marito, a cui vuol fare come regalo una confezione di 6 bottiglie di vino francese pregiato.
    Dato che questo prodotto non è venduto al dettaglio, ma solo ai ristoratori, la signora chiede al titolare di contattare il rappresentante della ditta importatrice per l'acquisto e che poi lei rimborserà. Il ristoratore chiama così il rappresentante, ovvero il complice, che contratta il prezzo di 500 euro, consigliando la rivendita a 900 euro. Dopo la consegna del cartone, il titolare scopre però di avere in mano vino da 2 euro a bottiglia.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Videonews Alto Adige-Südtirol

    Vai alla rubrica: Pianeta Camere