Ferrovie: interramento e circonvallazione Trento compatibili

Opere legate al corridoio del Brennero, stima tempi 15 anni

(ANSA) - TRENTO, 11 SET - La nuova circonvallazione merci di Trento, il Nordus, cioè il raddoppio delle linee della Trento-Malè, e l'interramento della linea ferroviaria nel centro del capoluogo sono tra loro compatibili. Sono i primi risultati del protocollo siglato ad aprile da Provincia, Comune e Rfi per velocizzare l'iter per la circonvallazione ferroviaria di Trento e avviare l'analisi di fattibilità di progetti urbanistici e architettonici per la città.
    "Oggi abbiamo la certezza che interrare la ferrovia del Brennero è possibile e anche interrare parzialmente la ferrovia Trento-Malè e liberare in superficie delle aree per valorizzarle a vantaggio della qualità della vita e dell'economia", commenta il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, che - con l'assessore Mauro Gilmozzi, il vicensindaco di Trento Paolo Biasiolli e il dirigente di Rfi Giuseppe Romeo - ha partecipato a un incontro in cui il commissario di governo per il corridoio del Brennero, Ezio Facchin, ha illustrato la fattibilità del progetto. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere