Ambiente: monitoraggio laghi e fiumi alpini Trentino con Dna

Lavora la Fondazione Mach con Ispra Roma e Arpa Veneto

(ANSA) - TRENTO, 10 SET - Monitorare la qualità delle acque lacustri e fluviali della regione alpina con nuovi sistemi di analisi all'avanguardia, basati sull'utilizzo di tecniche di metagenomica ambientale. Questo l'obiettivo del progetto europeo 'Eco alps water', coordinato dalla Fondazione Edmund Mach di San Michele all'Adige, e che consentirà di effettuare uno dei più estesi censimenti della biodiversità lacustre e fluviale della regione alpina. Saranno studiati oltre 50 laghi e fiumi e, in Trentino, l'analisi sarà svolta con la collaborazione dell'Agenzia provinciale per la protezione dell'ambiente, il servizio foreste e fauna, la Comunità Alto Garda e Ledro e l'Autorità di bacino distrettuale delle Alpi Orientali. Le indagini saranno focalizzate sui principali corpi d'acqua, tra cui spiccano il Garda e l'Adige. Il progetto durerà tre anni e coinvolge 12 partner appartenenti ad Austria, Francia, Germania, Italia, Slovenia e Svizzera. Oltre alla Fem, come coordinatore, per l'Italia sono presenti Arpa Veneto e Ispra di Roma.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Videonews Alto Adige-Südtirol

Vai alla rubrica: Pianeta Camere

Qualità Alto Adige