Lupi: Degasperi (M5s), legge era chiara provocazione

'Impugnandola, governo nazionale ha rimediato a errore'

(ANSA) - TRENTO, 7 SET - "L'approvazione da parte della Provincia di Trento della legge che esclude il ministro dell'Ambiente dalla gestione di lupi e orsi era stata una chiara provocazione. Impugnandola, come ha deciso ieri il Consiglio dei ministri, il governo nazionale ha rimediato ad una legge profondamente sbagliata". Così il candidato presidente M5S alla Provincia di Trento, Filippo Degasperi, consigliere provinciale.
    "Noi - spiega - ci eravamo opposti, unici a farlo. Opposti a un centrosinistra autonomista che lavorava solo 'contro': contro il ministro e contro l'ambiente, dimostrandosi incapace di individuare percorsi originali che avrebbero anche dato contenuto all'Autonomia tanto sbandierata. La Provincia ha fatto poco o nulla 'per': per l'ambiente e per il sostegno efficace a chi lavora e convive con lupi e orsi. La Giunta è addirittura arrivata a deliberare la riduzione del contingente dei custodi forestali, indispensabile figura di presidio e salvaguardia del territorio".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere