Molti turisti, strada per Braies chiusa

Fino al 16 settembre, potenziati i mezzi pubblici

(ANSA) - BOLZANO, 16 LUG - Un modo innovativo e sostenibile di fare esperienza del mondo alpino, sia per i residenti che per i turisti, al fine di proteggere un'area sensibile riducendo il traffico, le emissioni e il rumore. Questo è l'obiettivo perseguito dalla Provincia di Bolzano con il progetto #dolomitesvives, Dolomiti vive, che quest'anno propone due sperimentazioni, una per passo Sella, a partire dal 23 luglio, e una per il lago di Braies, al via oggi. "Arrivare in modo sostenibile fino al Lago di Braies, paradiso nel cuore delle Dolomiti, patrimonio naturale Unesco, rispettando l'ecosistema sensibile e così aumentare il rispetto verso il parco naturale quest'estate sarà possibile anche per chi non si sposta a piedi", dice l'assessore Richard Theiner.
    Grazie al successo della serie televisiva "Un passo dal cielo" il lago di Braies nei mesi estivi di luglio e agosto è divenuto uno degli angoli altoatesini più frequentati. Durante i mesi estivi il transito era di 7.000 veicoli al giorno, afferma la Provincia in una nota.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere