Cadavere in mare, forse giovane altoatesino scomparso

Fabrizio Rocca, 22 anni, era arrivato da Bolzano per lavoro

(ANSA) - OLBIA, 10 GIU - Un cadavere in avanzato stato di saponificazione è stato ritrovato oggi nelle acque intorno all'isola di Soffi, tra la Costa Smeralda e Porto Rotondo, di fronte al golfo di Cugnana, dagli uomini della Guardia Costiera di Olbia. Potrebbe trattarsi, con ogni probabilità, di Fabrizio Rocca, il 22enne di Bolzano di cui non si hanno più notizie dal 14 maggio scorso, quando era scomparso a Porto Rotondo dove era da poco arrivato per lavoro. Secondo quanto appreso, il corpo era in mare da diversi giorni, in avanzato stato di decomposizione e pertanto irriconoscibile. Era quasi totalmente nudo e indossava solo dei calzini. Perciò conferme si potranno avere soltanto con la comparazione del Dna. Nonostante tutto questo, le forze dell'ordine sono pressoché certe che si tratti proprio di Rocca. Coordinate dal dirigente del commissariato di polizia di Olbia Fernando Spinnici, le operazioni che hanno portato al ritrovamento di oggi hanno coinvolto vigili del fuoco, direzione costiera e Protezione civile.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere