Dorfmann(Ppe), ora pedaggio specifico per il Brennero

(V.autostrade: via libera a telepedaggio europeo..' delle 15.47)

(ANSA) - BRUXELLES, 24 MAG - Con le nuove norme sul telepedaggio autostradale europeo, è passato il principio di "chi inquina paga". Lo scrive in una nota l'eurodeputato altoatesino Herbert Dorfmann esprimendo piena soddisfazione per l'approvazione in Commissione trasporti del Parlamento europeo delle norme sul telepedaggio. Secondo la relazione approvata, che prevede una revisione della direttiva 'Eurovignette' del 1999, gli Stati membri dovranno trasferire i costi esterni, come il rumore o danni ambientali, sul prezzo del pedaggio e sugli oneri infrastrutturali. Nelle zone di montagna ecologicamente sensibili le maggiorazioni potranno essere quadruplicate.
    "Questa direttiva è funzionale all'introduzione di un pedaggio specifico lungo la tratta che interessa il corridoio del Brennero", ha dichiarato Dorfmann. "Solo in questo modo si può contrastare in maniera efficiente la deviazione da altre rotte del traffico sulla tratta del Brennero. Dobbiamo introdurre misure forti, per evitare che migliaia di tir ogni giorno scelgano di passare dal Brennero, solo perché questo è più conveniente della linea del San Gottardo". Per gli Stati membri, l'introduzione di questa eurovignetta non sarà più soltanto un'opzione - che l'Italia peraltro non ha mai utilizzato, precisa la nota - ma sarà un obbligo. Inoltre, la commissione trasporti del Parlamento si è espressa affinché gli introiti legati agli oneri infrastrutturali e alle maggiorazioni relative ai costi ambientali siano riutilizzati per prevenire i danni all'ambiente e all'uomo e per finanziare nuovi progetti infrastrutturali alternativi. "È ora di pensare a misure efficienti di compensazione ambientale per i cittadini che vivono lungo l'autostrada. L'Autostrada del Brennero è infatti un'impresa che raccoglie notevoli profitti, di cui però i residenti vedono solo sporcizia e rumore", ha concluso Dorfmann.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere