Corruzione: avvocato e architetto veneti arrestati da Gdf

Nell'ambito di un'indagine coordinata dalla Procura di Trento

(ANSA) - TRENTO, 8 MAG - La Sezione anticorruzione del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Trento ha eseguito oggi due ordinanze di custodia cautelare, agli arresti domiciliari, nei confronti di un avvocato e di un architetto che esercitano in Veneto, disposte dal Gip di Trento nell'ambito di un'indagine per corruzione coordinata dalla Procura di Trento.
    Si tratta della prosecuzione delle indagini che hanno portato, il 19 aprile scorso, ad una serie di perquisizioni in abitazioni e studi professionali delle province di Padova e Verona eseguite dalle Fiamme Gialle. Ai domiciliari ci sono sono un avvocato padovano che esercita anche la funzione di Giudice onorario del Tribunale civile di Verona, al quale viene contestata l'attribuzione, dietro illecito compenso, ad altri professionisti, di incarichi di custodia e di consulenze connessi alla gestione di procedure di esecuzione giudiziaria, e un architetto veronese, al quale viene contestato il pagamento di una 'mazzetta' al Giudice onorario per incarichi di perito.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Videonews Alto Adige-Südtirol

Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie