Carcere Trento: Consolo, situazione monitorata

Visita del capo dell'Amministrazione penitenziaria del ministero

(ANSA) - TRENTO, 20 FEB - "La situazione del carcere di Trento sarà costantemente controllata e monitorata, soprattutto per quanto riguarda il numero dei detenuti presenti nella struttura, la gestione del personale e le attività di manutenzione della struttura".
    Lo ha assicurato il capo del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria del ministero della Giustizia, Santi Consolo, che, dopo aver incontrato il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi, ha visitato il carcere di Spini di Gardolo.
    "Con gennaio 2018, inoltre, grazie anche alle interlocuzioni con la Provincia - ha aggiunto Consolo - l'organico degli agenti è stato aumentato di 30 unità ed ora l'obiettivo è quello di incrementare e rafforzare i progetti di reinserimento e rieducazione dei detenuti, con un'attenzione particolare alle politiche del lavoro e alle diverse iniziative che si collocano nel filone ambientale, come cura del verde e raccolta differenziata".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere