Giovani del Trentino Alto Adige a Srebrenica

Progetto di studio conflitto nei Balcani per cinquanta studenti

(ANSA) - TRENTO, 2 NOV - Sono i cinquanta giovani del Trentino e dell'Alto Adige protagonisti di "Ultima fermata Srebrenica", un progetto di studio e di conoscenza del conflitto balcanico. Ad accompagnali, in due delle quattro tappe previste - Mostar, Sarajevo, Srebrenica e Tuzla - l'assessora alle politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento, Sara Ferrari, e la presidente nazionale dell'Arci, Francesca Chiavacci.
    "Il viaggio ha permesso al gruppo di visitare luoghi simbolo del conflitto bosniaco, di ascoltare il racconto di testimoni che quella guerra l'hanno vissuta sulla propria pelle, di vedere i segni sul territorio ancora visibili, come sulle vite delle persone. Attraverso progetti come questo - sottolinea Ferrari - vogliamo offrire ai giovani trentini la possibilità di diventare soggetti consapevoli, che si formano un'idea diretta e la trasformano in cittadinanza attiva e responsabile". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere