Monsignor Tisi: beato chi cerca felicità altrui

Arcivescovo di Trento nel giorno di Ognissanti

(ANSA) - TRENTO, 1 NOV - Il cimitero "non custodisce la morte", ma il "tesoro vivo" dei nostri cari. Così l'arcivescovo di Trento, monsignor Lauro Tisi, nell'omelia della messa per la solennità di Tutti i Santi, nel pomeriggio di oggi, 1 novembre, sul cimitero di Trento.
    Monsignor Tisi, commentando la pagina biblica dell'Apocalisse e delle beatitudini evangeliche, ha sottolineato che "felicità e beatitudine non consistono nel piccolo cabotaggio di una vita che mira solo allo 'star bene'. Ma felici sono l'uomo e la donna che mirano a 'far star bene', provano gioia nel rimanere presso l'altro, nel cercarne la felicità. È questa - ha aggiunto - la direzione del Regno di Dio, ma anche quella indicata dalle nostre lacrime, nel ricordo struggente del volto di chi abbiamo amato". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere