Volontariato: Rossi, certi valori base per Autonomia

(ANSA) - TRENTO, 22 OTT - "La forza dell'Autonomia trentina si basa sul volontariato e il fatto che il Trentino sia in cima alle classifiche per adesione delle persone alle associazioni significa che ancora l'Autonomia è fondata su un popolo che sa praticare certi valori". Lo ha detto Ugo Rossi alla prima Festa del Volontariato Solandro, che si è tenuta a Mezzana, come informa una nota della Provincia di Trento.
    Un successo di partecipazione e di condivisione, che in due giorni ha visto la presenza di oltre 250 associazioni, alcune con i loro stand allestiti all'interno della caserma dei Vigili del Fuoco, a rappresentare le molteplici attività in cui è impegnato un numero impressionante di cittadini che credono fermamente nel valore dello spendersi gratuitamente per gli altri. A portare il loro saluto, nel contesto di quella che possiamo definire un'autentica festa popolare allietata anche da musiche e balli folkloristici, oltre al governatore del Trentino Ugo Rossi, l'assessore alla coesione territoriale Carlo Daldoss, il presidente della Comunità della Valle di Sole Guido Redolfi e il sindaco di Mezzana Giacomo Redolfi. "Il bello del fare il presidente della Provincia", ha detto Ugo Rossi, "è sapere che, come cittadino e come istituzione, posso contare su tantissime persone che si accorgono che qualcuno ha bisogno e si mettono in moto per rispondere a questo bisogno. Un enorme grazie a ciascuno dei volontari che si impegnano in ogni ambito della vita". Anche Carlo Daldoss, assessore provinciale alla coesione territoriale, urbanistica, enti locali ed edilizia abitativa, ha sottolineato l'importanza del volontariato per la comunità: "Fare comunità è mettere le persone in relazione e rete" ha detto "e proprio nell'impegno si trovano le ragioni vere per stare uniti e guardare in modo positivo al futuro".
    La prima Festa del Volontariato Solandro è stata organizzata da Volontariamente insieme, una rete composta da associazioni della Valle di Sole e dalla Comunità di Valle ed è stata sostenuta anche dai comuni locali. Voluta per sensibilizzare la popolazione sui temi del volontariato e per ringraziare quanti prestano la loro opera con una giornata di condivisione e di festa, è stata preceduta nella serata di ieri da un momento di riflessione sui valori dell'impegno in ambito sociale, dello sport o della cultura, nella tavola rotonda "Valori, etica e tradizioni del volontariato". Negli ultimi due anni il tavolo prevenzione salute che fa capo all'assessora alle politiche sociali e giovanili della Comunità di Valle Luciana Pedergnana ha presentato, attraverso le attività di 30 associazioni, il valore del volontariato ai bambini e ai ragazzi delle scuole della Valle e dunque la festa di oggi si inserisce in un progetto più ampio finalizzato alla partecipazione e al coinvolgimento anche dei più giovani. Moltissime, infatti, erano questa mattina le famiglie con bambini all'interno del Palazzetto dello Sport. Nel pomeriggio, dopo il pranzo per tutta la cittadinanza allestito dai Nu.Vol.A, sono previsti laboratori a cura dalle associazioni e un grande concerto finale con cori e bande della Val di Sole. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere