Crollo raccolta ciliegie in Alto Adige

A causa delle gelate notturne in aprile

(ANSA) - BOLZANO, 19 GIU - In Alto Adige le gelate notturne della seconda metà di aprile hanno creato un crollo della raccolta di ciliegie, mentre gli effetti sono meno devastanti per le fragole e i lamponi. "Il raccolto si attesterà sulle 35 tonnellate, non molto considerando che in una buona annata si raggiungono le 150-200 tonnellate. Migliore è la situazione delle fragole, simile allo scorso anno, con circa 200 tonnellate: Hanno sofferto solo i primi fiori, per cui a giugno la produzione sarà un po' ridotta mentre da luglio a ottobre dovrebbe tornare a essere buona e nella norma", spiega Markus Tscholl, responsabile delle aste di Egma a Vilpiano.
    Gerhard Eberhöfer, responsabile dell'area piccoli frutti di VI.P a Laces, prevede per la stagione in corso un risultato leggermente inferiore a quello del 2016: "Ci attendiamo un raccolto di circa 400 tonnellate tra Val Venosta e Val Martello". Per le albicocche la speranza è di registrare un leggero miglioramento rispetto all'anno scorso, raggiungendo le 100 tonnellate.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere