Gentiloni al muro dell'ex lager di Via Resia a Bolzano

(ANSA) - BOLZANO, 05 SET - Il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, ha visitato nel pomeriggio il muro del l'ex Lager di via Resia. Ad accoglierlo c'erano il sindaco, Renzo Caramaschi, con l'assessore comunale alla cultura, Sandro Repetto, il commissario del governo, Elisabetta Margiacchi, e il presidente dell'Anpi provinciale, Orfeo Donatini.
    "Oggi più che mai, anche il muro del lager di via Resia deve fungere da monito", ha detto il sindaco nel saluto rivolto al ministro. "Bolzano è stata e deve continuare a rimanere una città senza frontiere e barriere mentali che ha saputo superare le difficoltà nate dalla guerra e dalla violenza", ha aggiunto Caramaschi.
    Gentiloni ha ringraziato la città e l'Anpi per l'opportunità di conoscere questo luogo della memoria. "Coltivare la memoria - ha detto il ministro - è non solo un gesto di grande valore morale, ma un importante obiettivo a cui tendere. Ancor oggi vedere questo muro, impressiona. Sono convinto che la costruzione di barriere e di muri non sia mai una risposta efficace". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere