Brennero: Gentiloni, barriere e muri non sono efficaci

(ANSA) - TRENTO, 5 SET - "Per la sfida migratoria, anche attraverso il Brennero, siamo di fronte ad un fenomeno globale con cui dovremo convivere a lungo, e la costruzione di barriere e muri non è una risposta efficace per fronteggiarla".
    Lo ha detto a Trento il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, nel corso della cerimonia per il 70/o anniversario dell'accordo De Gasperi-Gruber.
    "Il Brennero - ha aggiunto - ha un'importanza storica, economica, simbolica a livello europeo, luogo una volta di conflitto e trasformata nel tempo in area di dialogo, di prosperità e di integrazione". 

   Bolzano è modello di convivenza. "La pacifica convivenza in Alto Adige fra gruppi linguistici diversi viene presentata e vista talvolta come modello per altre zone europee che non hanno conosciuto analogo percorso di riconciliazione. L'autonomia altoatesina - tirolese dimostra che è possibile in Europa costruire autonomie speciali in cui popoli, culture, lingue diverse abbiano un percorso comune e di comune sviluppo". Lo ha detto il ministro  Gentiloni. "La soluzione della questione altoatesina - ha aggiunto - può servire dunque da esempio oltre che per la protezione delle minoranze linguistiche in tutto il mondo anche per dare una risposta efficace, oggi sempre più necessaria, al giusto equilibrio fra le prerogative nazionali e quelle europee".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere