Rio: atletica, Giomi crede in Schwazer

N.1 Fidal 'è pronto per una nuova sfida, può essere arma in più'

(ANSA) - ROMA, 9 MAR - "Alex Schwazer ha pagato e ora è pronto per affrontare questa nuova sfida. Può essere un'arma in più per le Olimpiadi di Rio". Lo dice il presidente della Fidal Alfio Giomi, all'indomani del colloquio con il marciatore altoatesino che a fine aprile finirà di scontare la squalifica per doping e tenterà la qualificazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro in occasione della Cdm di marcia in programma a Roma il 7 e 8 maggio. "Schwazer ha fatto un percorso - ha precisato - ha pagato quelle che erano le sue responsabilità e oggi affronta un nuovo percorso con la speranza che lo porti a essere competitivo al meglio. Lui può essere certamente un'arma in più per Rio - sottolinea Giomi - ma dovrà dimostrare che in questo periodo ha lavorato e che è pronto. Si confronterà con gli altri atleti, non ha avuto e non avrà sconti come nessuno". A chi gli chiede se Schwazer sarà accolto dagli altri atleti, Giomi risponde: "L'atletica è uno sport individuale poi c'è la squadra e deve esserci rispetto l'uno per l'altro".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere

Qualità Alto Adige