Turismo: 'shopping' da 40 Paesi per la Toscana

Sharing Tuscany e Buy Toscany per buyers e sellers

Redazione ANSA

FIRENZE - Centoquarantadue buyer internazionali, provenienti da circa 40 paesi incontrano alla Stazione Leopolda di Firenze, 112 seller toscani per un'agenda fitta di incontri di business: 3.500 quelli già programmati e altri se ne aggiungeranno durante la giornata. Ma una prima sezione di contrattazioni è già avvenuta a margine di Sharing Tuscany, tra gli operatori e 31 buyer italiani: è la prima volta che Buy Tuscany, promossa da Regione Toscana e Toscana promozione turistica, crea crea una sezione B2b per la contrattazione esclusiva con i buyer del nostro Paese. Segno di appeal, quello della destinazione Toscana, forte anche quando si gioca in "casa". In preparazione al workshop, i buyer internazionali di Buy Tuscany hanno avuto modo di testare gli standard e la varietà dell'offerta turistica toscana grazie a 11 tour che, nel fine settimana, li hanno portati su tutto il territorio regionale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in