Al via in Toscana concorso infermieri

Regione: più grande Italia,fornirà graduatoria per tutte Aziende

Al via in Toscana il concorso per infermieri definito dalla Regione "il più grande a livello nazionale": indetto per due posti richiesti dall'Aou di Siena "darà origine ad una graduatoria a cui attingeranno tutte le Aziende del Sistema sanitario della Toscana per le assunzioni nei successivi tre anni; tenuto conto delle esigenze, anche a fronte del maggior turn over generato da 'quota 100' e dalle mobilità verso altre regioni, si può ipotizzare uno scorrimento di circa 1.000/1.500 nominativi ogni anno" Pertanto "questo concorso rappresenta in questo momento la più importante occasione di assunzione per questo profilo professionale".
    E' stato Estar - Ente di supporto tecnico-amministrativo regionale -, con la delibera 204 del 21 maggio, ad approvare il nuovo concorso. Il bando, si spiega, è già stato inviato alla Gazzetta Ufficiale per la pubblicazione, prevista per i primi di giugno (probabilmente nell'edizione del 4 giugno). A partire da quella data tutti gli infermieri interessati avranno trenta giorni per presentare la domanda di partecipazione. L'obiettivo di Estar è rendere disponibile alle Aziende la graduatoria entro gennaio 2020: a tale scopo, le eventuali preselezioni (che verteranno su temi propri della professione infermieristica) partiranno subito nella seconda metà di luglio, per poter organizzare le prove concorsuali a settembre-ottobre. Sempre al fine di velocizzare il percorso e renderlo il più semplice e chiaro possibile, prosegue la Regione, per i partecipanti "questo è il primo concorso su cui verrà utilizzato il nuovo portale di Estar, che guiderà passo passo i partecipanti nella presentazione delle domande, riducendo il rischio di dimenticanze ed errori da parte loro".
    Il sito istituzionale di Estar, con la sua sezione Concorsi, si spiega ancora, "rimane il punto di riferimento costante, ed univoco, per tutte le informazioni: verrà anche aperta una sezione 'Bandi di prossima pubblicazione' in cui verranno pubblicate le informazioni sui bandi deliberati e inviati a Gazzetta ufficiale e/o Bollettino Ufficiale della Regione Toscana ma non ancora pubblicati da questi, in modo da dare un'informazione preventiva a tutti gli interessati e favorire al massimo la partecipazione".
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere