Fondi Ue: progetto contro rischio alluvioni a Campo Elba

Con Trig-Eau di Interreg It-Fr studio su fosso Segagnana

In corso le indagini per l'intervento pilota di detombamento del fosso Segagnana, a La Foce, località nel comune di Campo dell'Elba all'isola d'Elba (Livorno), nell'ambito di Trig-Eau, progetto di Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020 il cui obiettivo è mostrare la fattibilità di interventi verdi in aree urbanizzate costiere di Toscana, Liguria, Sardegna e Paca per la mitigazione del rischio alluvioni, oltre che per la valorizzazione del paesaggio, la rinaturalizzazione dei corsi d'acqua e il miglioramento del valore ecosistemico delle aree urbane.

In particolare, per il fosso Segagnana, i tecnici Dream Italia, per conto del Consorzio Bonifica 5 Toscana capofila del progetto, hanno condotto un rilievo topografico con Gps e realizzato la progettazione della fattibilità tecnico-economica dell'intervento di detombamento. Il corso d'acqua attualmente è a cielo aperto nel tratto a monte del campeggio Ville degli Ulivi, a eccezione di due attraversamenti sotto strada; entra poi in un tubo a sezione insufficiente, all'interno della proprietà, fino alla sbocco nel fosso Galea. Obiettivo dei lavori, si spiega, sarà detombare il fosso per restituirgli sezione idraulica al fine di contribuire alla mitigazione del rischio alluvioni in quella specifica zona.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: