Fondi Ue: nuova linea T2 tramvia Firenze anche grazie a Fesr

Dall'11/2 collegati aeroporto Peretola e stazione Smn

Al via dall'11 febbraio la nuova linea T2 della tramvia fiorentina, che collega l'aeroporto Vespucci a piazza dell'Unità d'Italia, ovvero alla stazione centrale di Santa Maria Novella: un percorso di 5,4 km con 12 fermate, un tratto in sopraelevata, uno in sotterranea e uno all'interno di Palazzo Mazzoni. E come già per la linea T1 il progetto è stato realizzato anche con il sostegno del Programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2007-2013. Complessivamente l'opera ha richiesto 616 milioni di euro. Il sistema tramviario di Firenze - linea T1 da Scandicci a Careggi (11,5 km con 26 fermate) e la nuova T2 - è lungo complessivamente 16,9 km, con una stima di 39,422 milioni di passeggeri all'anno nel primo anno, a sistema interamente funzionante. La proiezione a 30 anni dalla messa in esercizio prevede oltre 53 milioni di viaggiatori all'anno. I passeggeri sottratti, sempre annualmente, all'uso dell'auto sono stimati in 14,52 mln, la lunghezza del viaggio 'privato' medio risparmiato è di 10,79 km. La stima di riduzione annua di inquinanti atmosferici è di meno 12.071.800 kg di anidride carbonica (CO2), meno 12.340 kg di ossidi di azoto (NOx), ancora di meno 1.352 kg di ossidi di zolfo (SOx) e di 3.692 kg di particolato pm 10 in meno.

L'entrata in servizio della tratta T2 Vespucci-Unità è accompagnata da una campagna di comunicazione della durata di un mese circa, sotto lo slogan 'Firenze è più vicina' realizzata da Comune di Firenze e Regione Toscana.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA