Regioni marittime, bene Parlamento Ue su futuro Intereg

Crpm, non cancellare cooperazioni territori marittimi dopo 2020

(ANSA) - BRUXELLES, 3 SET - La Conferenza delle regioni periferiche e marittime (Crpm), di cui è vicepresidente il governatore della Toscana Enrico Rossi, "accoglie" con favore la bozza di relazione preparata dal Parlamento europeo sul futuro dei programmi europei di cooperazione territoriale, meglio conosciuti con la sigla di Interreg. Il testo, che è stato presentato oggi in commissione Affari regionali e sarà votato nelle prossime settimane, "riconosce il bisogno per le regioni di essere al centro di uno strumento Interreg rafforzato dopo il 2020", sottolinea la Crpm in una nota. La Conferenza, che rappresenta circa 160 regioni in tutte Europa, supporta la proposta avanzata dal testo allo studio del Parlamento Ue di aumentare il bilancio dei programmi Interreg, invece di tagliarli del 12% come chiesto dalla Commissione Ue, e di far continuare le cooperazioni marittime, invece di sopprimerle.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA