Musei: Pitti e Boboli gratuiti per la Festa della Toscana

Il 30 novembre, anniversario abolizione pena morte in Granducato

(ANSA) - FIRENZE, 27 NOV - Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli ad ingresso gratuito sabato 30 novembre, in occasione della Festa della Toscana, ricorrenza che celebra l'abolizione della pena di morte da parte del Granducato, avvenuta il 30 novembre 1786: per la prima volta al mondo uno Stato decideva di eliminare la condanna capitale dal proprio ordinamento.
    "Questa svolta storica accadde grazie all'intelletto illuminato del promotore del nuovo codice penale, il granduca Pietro Leopoldo d'Asburgo-Lorena, personaggio dal potente impatto storico che celebriamo con l'apertura gratuita speciale - spiega il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt -. In un colpo solo, con la riforma penale da lui varata, cancellò non solo la pena di morte, ma le norme più medievali del Granducato, come la tortura, il reato di lesa maestà, la confisca dei beni, sposando i principi degli Illuministi" A Pietro Leopoldo si deve anche l'apertura al pubblico, nel 1766, del Giardino di Boboli, e nel 1769 della Galleria degli Uffizi.
    Il giorno successivo, il primo dicembre, torna poi la domenica gratuita: l'accesso libero, stabilito nell'ambito di una iniziativa del Mibact, riguarderà tutto il complesso museale, compresa quindi anche la Galleria degli Uffizi.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere