Leopolda, palco 'rock' e file a ingresso

Lungo navate tante massime dedicate al cambiamento

(ANSA) - FIRENZE, 18 OTT - 'Quelli che non ritrattano mai le proprie opinioni amano se stessi più che la vita'. La sentenza del filosofo francese settecentesco Joseph Joubert campeggia tra le massime a caratteri cubitali lungo la 'navata' centrale dell'ex stazione Leopolda di Firenze, che ospita la 10ma edizione della kermesse ideata da Matteo Renzi e dove sarà presentato il logo di Italia Viva. Il palco è sempre in stile 'industrial', ma a forma di 'T', protesa in mezzo al pubblico, con due poltrone di pelle dietro un tavolino basso, tre postazioni per i computer portatili, un albero, uno scaffale in metallo e il resto della scenografia consueta delle altre edizioni. Dietro il palco un megaschermo con la scritta 'Leopolda 10 - Italia Ventinove', nel senso di 2029, perché lo sguardo è rivolto al futuro. "Si aprono i cancelli della Leopolda 10: tantissime persone già in fila", ha scritto su twitter Maria Elena Boschi, capogruppo Iv alla Camera, postando due foto delle file per l'accesso alla convention renziana.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere