Uccisa stupro guerra,pm,figlia testimoni

Istanza a gip Siena per chiedere incidente probatorio urgente

(ANSA) - SIENA, 14 OTT - Il pm di Siena Valentina Magnini ha presentato al gip richiesta di fissare incidente probatorio per ascoltare la figlia di Ottavia Fabbrizzi, la 37enne che fu violentata e uccisa nel giugno del 1944 a Radicofani (Siena) da un militare francese e da due 'goumiers', i soldati marocchini inquadrati nelle truppe francesi durante la Seconda Guerra Mondiale. L'incidente probatorio servirà a cristallizzare la testimonianza della figlia di Ottavia, Giselda Anselmi, adesso 91enne, che versa in precarie condizioni di salute e che, bambina, assistette alla violenza e alla morte della madre, vegliandola con i parenti durante una lunga agonia. La richiesta del pm arriva dopo un'istanza di incidente probatorio presentata allo stesso pm dai legali di Giselda, avvocati Paola Pantalone e Luciano Randazzo, che presentarono una denuncia per far riaprire il caso. Sulla morte di Ottavia Fabbrizzi la procura di Siena nei mesi scorsi ha aperto un fascicolo per omicidio pluriaggravato.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere