Frode carosello, false fatture per 108 mln di euro

Iva evasa per 24 milioni, 6 denunciati da Gdf

(ANSA) - PRATO, 10 OTT - Una 'frode carosello' mediante false fatturazioni per 108 milioni di euro e 24 milioni di euro di Iva evasa. E' quanto scoperto dalla guardia di finanza che ha denunciato sei persone. La frode veniva realizzata attraverso due società collegate, una che si occupava di commercio di auto e l'altra di metalli, con sedi a Prato, le quali avevano innescato un meccanismo illecito per evadere il fisco. Oltre agli amministratori formali delle società che si sono succeduti negli anni è stato denunciato anche il titolare di fatto di entrambe le imprese, considerato l'artefice del meccanismo.
    Sarebbero oltre 1800 le auto acquistate e rivendute in evasione d'imposta. Due le fasi del meccanismo: la prima con l'emissione di fatture per operazioni inesistenti da parte della società di metalli ferrosi nei confronti di quella di compravendita di autovetture, che in questo modo aveva a disposizione un ingente credito Iva. La seconda era quella del commercio, con le macchine vendute sottocosto a concessionari e commercianti.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere